Racconti fantastici

Igino Ugo Tarchetti

Collana Biblioteca di classici

  • Pubblicazione: 6 luglio 2017
  • Pagine: 102
  • Formato: 14x21
  • ISBN: 9788867087303
  • Postfazione: Giovanni Tesio
  • prezzo: € 12,00
    - Sconto 15%: € 10,20
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 25 €

Il libro

In anni recenti la Scapigliatura è stata finalmente fatta oggetto di una prudente rivalutazione critica, e con essa Tarchetti, che ne è stato uno dei rappresentanti più significativi.

Come rileva Giovanni Tesio nella sua nota, l’opera dello scrittore piemontese è caratterizzata «in poesia come in prosa, da un individualismo esasperato e nello stesso tempo dall’assimilazione di esperienze culturali plurime, non sempre decantate e fuse, ma sempre tuttavia attraversate da una spinta necessitante, da un’autentica vocazione espressiva». 

I Racconti fantastici (1869) che qui riproponiamo, si collocano all’interno di un genere codificato all’estero da narratori noti come Hoffmann, Poe e Nerval, e Tarchetti ne dà la sua versione, «con originalità di accenti e allucinante tensione. Sensazioni, percezioni, intuizioni, mondi segreti e misteriosi, stati grotteschi e morbosi, angosce e incubi, in cui si agitano – letterariamente disposti – i moti di quell’“inconscio” che sta ormai per esplorare scientificamente Freud».

Al centro di essi personalità fatali ed «esseri destinati a esercitare un’influenza sinistra sugli uomini e sulle cose che li circondano»; delitti su cui non sembra possibile fare luce; avvenimenti pieni di mistero e di terrore, di meraviglia e allucinazione; vicende sigillate all’interno di un’atmosfera così inesplicabile da escludere ogni certezza sulla loro vera natura: fatti o visioni?

Rassegna stampa

Dello stesso autore

Nella stessa collana

Le notti d'ottobre Gérard de Nerval

Le notti d'ottobre

Sul mare. Racconti di sole e di vento. AA.VV.

Sul mare