La tecnica del montaggio cinematografico

Gavin Millar , Karel Reisz

Collana Strumenti/Master

  • Pubblicazione: 1 gennaio 2001
  • Pagine: 432
  • Illustrazioni: 282 b/n
  • Formato: 13,5x21,2
  • ISBN: 9788871803319
VERSIONE CARTACEA
  • prezzo: € 28,50
    - Sconto 5%: € 27,08
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 25 €
La versione cartacea di questo libro non è al momento disponibile sul nostro store.

Ordinabile solo in libreria

Il libro

Il libro di Millar e Reisz è il saggio di tecnica cinematografica di maggior successo che sia mai stato pubblicato in lingua inglese. La sua impostazione è quella della migliore manualistica anglosassone: tanti esempi pratici – illustrati da tavole sinottiche con brani delle sceneggiature e fotogrammi dei film – tratti dalle opere più famose, analizzate da o con l’intervento dei rispettivi registi, non di rado responsabili in prima persona di quello che è il più importante stadio della confezione di un film. Nella prima parte, di cui è autore Reisz, accanto a una sezione dedicata alle differenze che il montaggio presenta nei film sonori rispetto a quelli muti (con al centro i nomi di Griffith, Pudovkin e Ejzenstejn) e a un’altra che espone i principi dell’assemblaggio dei suoni e di quello delle immagini, il volume approfondisce la sua analisi distinguendo e studiando i vari tipi di sequenze – da quelle comiche a quelle d’azione a quelle di dialogo. Nella seconda parte, curata da Gavin Millar, si prendono in considerazione personalità quali Bazin, Truffaut, Godard, Resnais e Antonioni e si illustrano gli sviluppi ancora aperti di un argomento così importante. Naturalmente le prospettive dischiuse dalle nuove tecnologie digitali hanno almeno in parte mutato le condizioni e gli scenari di quest’arte antica come il cinema, ma non vi è ombra di dubbio che il montaggio «classico» resta un ineludibile snodo teorico e metodologico per chiunque voglia studiare – e realizzare – un film.

Nella stessa collana

Il mondo narrativo Davide Pinardi , Pietro De Angelis

Il mondo narrativo