L'immagine secondo Kubrick

Flavio De Bernardinis

Collana Il Grande Cinema

  • Pubblicazione: 22 agosto 2019
  • Pagine: 160
  • Illustrazioni: inserto fotografico b/n
  • Formato: 14x21
  • ISBN: 9788833531526
  • prezzo: € 17,00
    - Sconto 15%: € 14,45
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 25 €

Il libro

Brillante fotografo per la rivista americana «Look», Stanley Kubrick ha compiuto il passo verso il cinema mantenendo la fotografia quale prassi artistica di riferimento imprescindibile. E da essa trae spunto questo saggio per tentare un primo abbozzo di analisi iconografica del cinema kubrickiano, a partire dal film caposaldo 2001: Odissea nello spazio.

Una preziosa dichiarazione dello stesso regista, riferita a Jack Nicholson durante la lavorazione di Shining, secondo cui il cinema si trova a «fotografare la fotografia della realtà», rende il viaggio nelle spire dell’immagine secondo Kubrick un labirintico itinerario puntato dritto verso il cuore, l’essenza stessa dell’arte cinematografica.
Le immagini cardinali dell’iconografia di Kubrick sono tre: la porta, la stanza da bagno, il corridoio.
Esse trovano appropriata modulazione figurativa nei singoli film, fino all’ultimo capolavoro, Eyes Wide Shut, in cui le immagini vertiginosamente interfacciano fra di loro il grande, enigmatico mito che chiude la parabola di ri-fondazione del genere umano, la civiltà, la cultura, l’arte.

Dello stesso autore

Nella stessa collana

In un batter d'occhi Walter Murch

In un batter d'occhi

Stanley Kubrick. Shining Giorgio Cremonini

Stanley Kubrick. Shining