Argomento del mese

La sceneggiatura

La sceneggiatura

La sceneggiatura è la struttura portante di ogni opera cinematografica, qualcosa che sta a monte del cinema vero e proprio. 
Non ci sono immagini o suoni, ma ci sono tutte le indicazioni su come quelle immagini e quei suoni dovranno essere. In pratica, prima di essere impresso sulla pellicola, un film o un progetto devono essere impressi nella mente dello sceneggiatore. A differenza di quando si scrive un libro o un racconto, scrivere una sceneggiatura significa modellare tutto quello che il film sarà, tenendo presenti le esigenze di tutte le persone coinvolte. Interessi non sempre convergenti, che tra finanziatori, produttori, attori, registi, tecnici e pubblico possono far tremare le vene anche anche allo scrittore più brillante. 

L'arte del narrare è alla base del testo di Gaudreault, Dal letterario al filmico, che parte da Platone e dalle Mille e una notte per definire la differenza tra narratore e autore, tra il narrare e il mostrare.  
Mille modi di raccontare, mille linguaggi possibili tra cui scegliere. Nessuno parlerebbe a un bambino come al proprio professore, o alla cerimonia degli Oscar (se si sogna, tanto vale farlo in grande) come al bar. Allo stesso modo fornire la struttura per una pellicola – che sia un documentario, un film d'animazione, un corto o un lungometraggio – richiede una scelta di modi e stili, una serie di decisioni sulla successione delle scene e un'idea complessiva che determineranno la riuscita del progetto. Più è definita l'idea iniziale, più facile sarà il lavoro delle persone coinvolte e migliore sarà il risultato. Quando la sceneggiatura passa tra le mani del regista, quelle immagini scritte dovranno essere un'altra volta immaginate, prima di trasformarsi in fotogrammi, dialoghi e scene.

Spesso si pensa al mestiere del regista come a un one man show, ma sono moltissimi i professionisti nascosti dietro le scene che vediamo al cinema: direttori della fotografia, operatori Steadicam, assistenti, macchinisti, tecnici, trovarobe raccontano il loro lavoro in Dietro la cinepresa. Dieci conversazioni sui mestieri del cinema. Nello stile meno accademico che vi capiterà di leggere in un testo del genere.