Sullo scrivere e sui libri

George Orwell

Collana Piccola biblioteca

  • Pubblicazione: 25 marzo 2021
  • Pagine: 112
  • Formato: 11x17
  • ISBN: 9788833535395
  • Traduzione: Davide Platzer Ferrero e Federico Zaniboni
  • prezzo: € 12,00
    - Sconto 5%: € 11,40
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 25 €

Il libro

Accanto all’attività di romanziere, che culminerà nei due capolavori La fattoria degli animali e 1984, George Orwell portò sempre avanti quella di giornalista, saggista e, più in generale, di testimone e critico del suo tempo, un tempo attraversato da grandi rivolgimenti politici e sociali. 

Le ragioni dello scrivere, il ruolo della letteratura nella società e i difficili rapporti tra arte e potere sono al centro di questi interventi, pubblicati su riviste dell’epoca. In essi si delinea la figura dello scrittore che, pur schierandosi politicamente, deve salvaguardare la propria libertà creativa da qualsiasi influenza ideologica.

Ma lo sguardo acuto di Orwell sa indagare, spesso con irresistibile umorismo, anche fenomeni più quotidiani e personali, come i gusti letterari, le mode, le manie di lettori e scrittori, mescolando aneddoti e riflessioni che ancora oggi sanno raccontarci, come pochi altri, il meraviglioso universo dei libri.

Per scrivere in un linguaggio franco e vigoroso occorre pensare senza paura,
e se si pensa senza paura non si può essere politicamente ortodossi.

sign02c

Dello stesso autore

Nella stessa collana

Lettere a un giovane amico Jiddu Krishnamurti

Lettere a un giovane amico

Non mi lasciare di Oddone Camerana Oddone Camerana

Non mi lasciare

Letti di Groucho Marx Groucho Marx

Letti