Una scienza senz'anima

Giuseppe Sermonti

Collana I Delfini

  • Pubblicazione: 17 ottobre 2019
  • Pagine: 160
  • Formato: 14x21
  • ISBN: 9788833532387
VERSIONE CARTACEA
  • prezzo: € 16,50
    - Sconto 15%: € 14,03
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 25 €

Il libro

L’autore di queste pagine ribalta molte delle affermazioni correnti sulla fede, la scienza e la tecnica. La fede, innanzitutto, non è un’invenzione umana: è vero il contrario, l’uomo è una creatura della fede. La scienza, invece, è un prodotto dell’uomo. «L’aspirazione verso la verità e la comprensione – ha scritto Albert Einstein – sorge dalla sfera della religione.»

La tecnica, poi, è stata rappresentata come il frutto dell’albero della scienza. Anche in questo caso è vero il contrario: la scienza è una teoria sulle ragioni che fanno funzionare la tecnica. La locomotiva è nata prima della termodinamica, i vaccini prima dell’immunologia, l’allevamento equino prima della teoria dell’evoluzione. Come ha ammesso Francis Bacon: «A dire il vero, col sorgere della scienza esatta, la scoperta delle cose utili cessò».

In uno slancio di concretezza, la scienza moderna ha smarrito l’anima e scoperto il cervello. Si accinge ora a decifrare il destino, nostro e della specie, negli oscuri meandri del DNA. Ci si augura che, al di là delle elaborazioni dei bio-tecnologi, essa non rifiuti l’eterno profumo di mistero e di incanto che emana dalla natura, e seguiti a provare un’accorata nostalgia dell’anima.

Nella stessa collana

La nascita di ogni cosa Harold J. Morowitz

La nascita di ogni cosa

Il silenzio dell'universo Giancarlo Genta , Franca Genta Bonelli

Il silenzio dell'universo