La musica al cinema

Per ascoltare i film

Gilles Mouëllic

Collana Strumenti

  • Pubblicazione: 1 gennaio 2005
  • Pagine: 96
  • Illustrazioni: 55 b/n
  • Formato: 13,5x19
  • ISBN: 9788871805382
VERSIONE CARTACEA
  • prezzo: € 12,80
    - Sconto 15%: € 10,88
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 25 €

Il libro

Dopo l’avvento del sonoro, e la nascita della figura del compositore per il cinema, i registi sono in grado di controllare la musica dei loro film. Se, a Hollywood, Max Steiner impone uno «standard» nutrito di romanticismo europeo, grandi registi e grandi musicisti – Jean Renoir, David Lynch, Maurice Jaubert, Danny Elfman, tra gli altri – inventano nuove relazioni fra musica e immagini, per creare insieme un’opera unica: il film. Gilles Mouëllic in questo suggestivo volume fornisce i riferimenti storici necessari per una buona comprensione di questo affascinante tema, ma propone anche testimonianze, testi teorici e analisi che chiariscono il ruolo svolto dalla musica nella percezione delle immagini, con riferimenti a registi quali Charlie Chaplin, Orson Welles, Alfred Hitchcock, Roberto Rossellini, Jean-Luc Godard, Quentin Tarantino, Nanni Moretti.

Nella stessa collana

Il western Clélia Cohen

Il western

Il film noir americano Leonardo Gandini

Il film noir americano