Roberto de Mattei

21 febbraio 1948

Roberto de Mattei è uno storico italiano, presidente della Fondazione Lepanto e direttore della rivista «Radici Cristiane». È stato docente di Storia Moderna presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Cassin (1985-2005) e Storia Moderna e Storia del Cristianesimo presso l’Università Europea di Roma (2005-2015), dove è stato coordinatore del corso di laurea in Scienze storiche.

Tra il 2003 e il 2011 è stato vice-presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche con delega nel settore delle Scienze Umane e tra il 2002 e il 2006 consigliere per le questioni internazionali del Governo Italiano. È stato inoltre membro dei Consigli Direttivi dell’Istituto Storico Italiano per l’Età Moderna e Contemporanea e del Consiglio Direttivo della Società Geografica Italiana e membro del Board of Guarantees della Italian Academy presso la Columbia University di New York (2005-2011).

Tra le sue opere più recenti: La Biblioteca delle «Amicizie». Repertorio critico della cultura cattolica nell’epoca della Rivoluzione (1770-1830), Bibliopolis, Napoli 2005; De Europa. Tra radici cristiane e sogni postmoderni, Le Lettere, Firenze 2006; La dittatura del relativismo, Solfanelli, Chieti 2007; La Turchia in Europa. Beneficio o catastrofe?, Sugarco, Milano 2009.

www.robertodemattei.it

Libri dell'autore

Apologia della tradizione

Roberto de Mattei

Collana I Leoni

Poscritto a Il Concilio Vaticano II. Una storia mai scritta