Quando il mondo gira per amore

Uno psicologo nei lager

Rafael de los Ríos

Collana Le Storie

  • Pubblicazione: 1 marzo 2012
  • Pagine: 152
  • Formato: 14x21
  • ISBN: 9788871809670
VERSIONE CARTACEA
  • prezzo: € 14,00
    - Sconto 15%: € 11,90
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 25 €

Il libro

Con il ritmo serrato di un romanzo, di cui ha del resto tutte le caratteristiche, Quando il mondo gira per amore ci racconta il periodo più drammatico dell’esistenza di Viktor Frankl (1905-1997), il grande psichiatra fondatore della Terza scuola viennese di psicologia.

Di origine ebraica, nel 1942 Frankl fu deportato con tutta la famiglia nel lager di Theresienstadt (Böhmen), dove perse il padre. Poi, nell’ottobre 1944, fu trasferito ad Auschwitz insieme all’amatissima moglie Tilly, che non rivedrà più.Proprio nel campo di concentramento, attraverso l’esperienza quotidiana della disumanizzazione, della morte e della condivisione con gli altri deportati, Frankl troverà però il vero senso della vita e vedrà confermate le proprie teorie sul destino e la libertà. Lì darà forma definitiva alla sua dottrina filosofico-psicologica, la logoterapia, ovvero la terapia dello spirito, che considera l’essere umano non più solo nella sua «profondità» (l’inconscio), ma anche nella sua «altezza» (lo spirito).
Per Frankl ciò che davvero muove l’uomo è la ricerca di un senso alla propria vita, non qualcosa di astratto o universale, ma al contrario qualcosa di concreto e individuale (ogni persona è unica e irripetibile), che si scopre uscendo da se stessi per andare verso gli altri.

Tra le atrocità del campo, Frankl eleva come una preghiera la sua personale illuminazione: il fine ultimo a cui l’uomo può e deve aspirare è l’amore, quell’amore che «trascende la persona fisica dell’essere amato e trova il suo significato più profondo nel proprio spirito, nel proprio io intimo».