Le domande dei bambini su Dio

Come l’educazione spirituale rafforza la famiglia

Anselm Grün , Jan-Uwe Rogge

Collana Le Querce

  • Pubblicazione: 1 marzo 2012
  • Pagine: 232
  • Formato: 14x21
  • ISBN: 9788871809762
  • Traduzione: Giuliana Lupi
VERSIONE CARTACEA
  • prezzo: € 19,50
    - Sconto 15%: € 16,58
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 25 €

Il libro

I figli si educano con il cuore, il buonsenso e la fiducia. Ecco il messaggio che Anselm Grün, il celebre monaco benedettino, e Jan-Uwe Rogge, un pedagogo apprezzato in tutto il mondo, rivolgono ai tanti genitori resi insicuri dal desiderio di fare tutto alla perfezione e dall’idea che esista una «tecnica dell’educazione» giusta e valida sempre.

In questo libro, condividendo con i lettori l’esperienza maturata in molti anni di lavoro e di riflessione, ci mostrano come far fronte alle sfide della vita quotidiana e ci assicurano che i bambini cercano Dio, facendo domande sul perché delle cose, sull’inizio e sulla fine della vita, ed esplorando il mondo intorno a loro in cerca di spiegazioni. Su questa ricerca di Dio Grün e Rogge concentrano la loro attenzione, facendoci capire come i bambini pensano e dicendoci come possiamo riconoscere le loro esigenze spirituali. Ci parlano di empatia, di sensibilità e di rituali, della necessità di crescere insieme e di rispettare i limiti, di rallentare e fermarsi, di concepire se stessi e i propri figli come persone imperfette che possono sbagliare, delle caratteristiche di un buon educatore e del paradosso che consiste nel lasciare andare sostenendo. Suggeriscono i modi migliori per rispondere agli interrogativi dei bambini ed esplicitano i valori a cui fare riferimento durante i momenti di crisi come lutto, malattia e pubertà. Ci spiegano come la spiritualità non abbia necessariamente a che fare con le istituzioni ecclesiastiche e come possa influire positivamente sulla vita familiare perché allenta la pressione e favorisce l’attenzione verso il bambino e verso se stessi. Ci ricordano che l’educazione consiste innanzitutto nell’accompagnare i figli plasmandone il percorso non sulla base di inesistenti regole universali, ma adattandosi alla loro personalità.

In quest’ottica educare non appare più come un compito impegnativo e gravoso, ma come un cammino di arricchimento reciproco, un’occasione di crescita umana e spirituale per tutta la famiglia.

Degli stessi autori

Nella stessa collana

Una vita da film Giovanni Piazza

Una vita da film

Vivere fino alla fine Ferdinando Cancelli

Vivere fino alla fine

La danza della vita Roberta Borsani

La danza della vita