Il Tao della filosofia

Alan Watts

Collana I Pellicani

  • Pubblicazione: 30 novembre 2017
  • Pagine: 116
  • Formato: 14x21
  • ISBN: 9788867088119
  • Traduzione: Federico Zaniboni
  • Prefazione: Mark Watts
  • prezzo: € 14,50
    - Sconto 15%: € 12,33
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 25 €

Il libro

Chi sono? Cos’è l’universo? Che posto occupo in esso?

Questi sono gli interrogativi a cui Alan Watts cerca di rispondere, prendendo le mosse dal taoismo e da altre tradizioni filosofico-religiose dell’Asia (come il buddhismo e il vedānta) e mettendo in dialogo Oriente e Occidente. Negli 8 testi che compongono questo volume – e in cui vengono affrontati, di volta in volta, argomenti differenti, quali l’io e la coscienza, il cosmo, Dio, il pensiero, il linguaggio, ecc. – si delinea la profonda differenza che esiste tra il modo di sentire occidentale, incentrato sul dominio sulla natura e sulla separazione tra uomo e ambiente, e quello orientale, maturato all’interno di culture che non intendono esercitare un controllo assoluto sul mondo e per le quali la separazione dell’individuo da ciò che lo circonda è solo un’illusione.

Nel modo brillante, coinvolgente e spesso ironico che gli è proprio, Watts ci esorta a ripensare la nostra vita e, soprattutto, il nostro rapporto con l’universo, invitandoci a non sentirci stranieri in esso, ma parte integrante e armonica del Tutto.

Nella stessa collana

Antitrattato di ateologia Matthieu Baumier

Antitrattato di ateologia

Santi Joseph Ratzinger

Santi