Cantare tra le mani

Un viaggio tra gli Ismailiti dell'Hindukush

Martino Nicoletti

Collana Senza Frontiere

  • Pubblicazione: 1 giugno 2014
  • Pagine: 190
  • Formato: 14x21
  • ISBN: 9788867082711
VERSIONE CARTACEA
  • prezzo: € 16,50
    - Sconto 15%: € 14,03
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 25 €

Il libro

Nato in occasione di un lungo viaggio del suo autore, compiuto sotto la protezione di una scorta armata nella regione montuosa dell’Hindukush, fra Pakistan e Afghanistan, il libro offre un inedito spaccato della vita e dell’universo spirituale degli Ismailiti, uno dei gruppi più affascinanti e controversi dell’Islam sciita, oggi posto a diretto confronto con la minaccia talebana.

Per secoli avvolti in Occidente da un’aura di mistero e terrore, legata a figure leggendarie e fosche quali il loro carismatico capo, il Vegliardo della Montagna, e i suoi temibili «Assassini» – guerrieri votati al martirio –, gli Ismailiti sono una minoranza religiosa ricca e complessa, caratterizzata da una fede indiscussa nella figura dell’Imam – rappresentante terrestre del Profeta e depositario vivente dell’interpretazione esoterica del Corano – e da una spiccata vocazione mistica, destinata a propiziare una tangibile e intima unione tra il fedele e il divino.

La qualità della scrittura di Nicoletti si riflette efficacemente nella suggestione delle fotografie in bianco e nero riprodotte nel volume e realizzate con apparecchi fotografici vintage, trasformando un diario di viaggio personale e irripetibile in un documento dal significato più ampio: una testimonianza sulla bellezza e la profondità dell’incontro tra civiltà diverse e sulla complessità che ogni autentico dialogo tra mondi, da sempre, riserva.

Nella stessa collana

Cronache brasiliane Joaquim Maria Machado de Assis

Cronache brasiliane

Il soldato nudo Gian Piero Bona

Il soldato nudo

Il dottor Glas Hjalmar Söderberg

Il dottor Glas