Cesare Angelini

Cesare Angelini nacque il 2 agosto 1886 ad Albuzzano di Pavia, città dove visse e morì il 27 settembre 1976. Dal 1939 al 1961 fu rettore dell’Almo Collegio Borromeo di Pavia. I suoi lavori sulla letteratura religiosa cristiana e sui Promessi sposi sono «tra i più importanti della critica letteraria italiana del XX secolo», ha scritto Giorgio Barberi Squarotti. Su Manzoni in particolare ha scritto: Il dono del Manzoni (Vallecchi, 1924); Invito al Manzoni (La Scuola, 1936); Manzoni (UTET, 1942); Commento ai «Promessi sposi» (UTET, 1958); L’osteria della luna piena (All’Insegna del pesce d’Oro, 1962); Nuovo commento ai «Promessi sposi» (Principato, 1962); Capitoli sul Manzoni vecchi e nuovi (Mondadori, 1966); Variazioni manzoniane (Rusconi, 1974).